E’ tornato Maurizio Crozza con il suo show del lunedì sera su La7, “Crozza Italia”. Ve lo consiglio, è divertente.

Oltre agli ospiti fissi Carla Signoris e Elio, nella prima puntata si è visto anche Stefano Bollani, che ha duettato con Irene Grandi e nel finale con Crozza ed Elio. Altro numero musicale, una esilarante parodia di “Fernando” degli Abba con Crozza, Elio, Carla e Irene Grandi sull’argomento “povero ceto medio”.

Crozza, oltre alle divertenti imitazioni di Zichichi, Bersani, Buttiglione, Parisi, dell’economista Alan Friedman e di Benedetto XVI, ha presentato un reportage dalla Cina, che penso proseguirà anche nelle prossime puntate.

Soprattutto però vi è stato il ritorno di un mito, Lorena Berdùn, la psico-sessuologa della televisione spagnola, protagonista del programma “Dos Rombos” i cui momenti salienti erano il pezzo forte del primo ciclo di “Crozza Italia”.

Questa volta in studio dal vivo Lorena ha tenuto una lezioncina delle sue su clitoride ed esercizi del muscolo pubo-coccigeo, con assoluta naturalezza e con Crozza che non credeva alle sue orecchie. Da non perdere.

Mentre da noi in tarda serata si discute di impronte di sangue sul piumone e si cazzeggia tra soliti noti, in Spagna utilizzano lo spazio televisivo per fare educazione sessuale.
Se prendo l’astronave, quanti anni luce mi ci vogliono per arrivare a Madrid?