La CEI condanna la scena di sesso non riproduttivo di “Caos Calmo”. Questa non è una notizia e quello non è un film scandalo.
State tranquilli, nessuno brucerà il film perchè Moretti non è Brando, la Ferrari non è la Schneider e soprattutto Grimaldi non è Bertolucci.
Ma davvero dovrebbe interessarmi andare a vedere Nanni Moretti che, dopo essersi scolato due birre, simula un atto sessuale con un’attrice che, per farsi forza, si era prima bevuta una vodka? Che tristezza!
Il problema, monsignore, non è la scena di sesso, è che il sesso mimato da non professionisti è sempre imbarazzante e ridicolo. Non a caso quando una scena del genere viene bene si vocifera sempre che lo stessero facendo veramente. Se deve essere sesso, allora meglio l’hard.

A pensarci bene, non so se sia più imbarazzante vedere Nanni fare sesso o pensare che, per voler dire qualcosa di sinistra, tra tanti simboli dell’immaginario progressista, abbia finito per interpretare la parte dell’ombrello altaniano.
Non mi sembra di buon auspicio, in prossimità della tornata elettorale. Non vorrei fosse una prova generale per i tanti cipputi che lo prenderanno in quel posto, come al solito.

Grazie a Mauro Biani per il remake della mitica vignetta di Altan.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Annunci