Prima di abbracciare e baciare Obama, che da oggi diventa il 44° presidente degli Stati Uniti, dopo aver accompagnato Giorgino alla porta senza rimpianti e aver spinto fuori la carrozzella di Dick Cheney (peccato non fossimo ad Odessa sulla scalinata), bisognerebbe chiedersi: i neocon, i guerrafondai del PNAC, si levano anch’essi dai coglioni o rimangono a sorvegliare la bottega e a far in modo che Barack cambi l’America ma non troppo, ed in ogni caso non la cambi contro i loro sporchi interessi?

Certo questo Barack non è un pupo con i fili da manovrare come quell’altro, ed è stato eletto dal popolo, non dal gioco delle tre macchinette e dall’amico alla Corte Suprema. E’ uno con due cosi così, uno tosto. Uno che in testa ha un cervello ed ha tutta l’intenzione di usarlo.
Tuttavia io non mi farei troppe illusioni. Ci sono troppe aspettative attorno a questa presidenza. Troppe vuol dire che non lo aiuteranno, tanto non può farcela comunque.

Toccare i sacri templi della sanità più cara ed iniqua del mondo? Prendere il figlio Israele, al quale finora le si è date tutte vinte, sdraiarselo sulle ginocchia e sculacciarlo sonoramente, dopo avergli dimezzato la paghetta e tagliata la cresta? Prendere i ladroni della finanza che hanno gettato l’economia sul lastrico e sbatterli per un ultimo giro di valzer a Guantanamo?
Non mi illudo. Lo lasceranno fare fino ad un certo punto. Oltre non potrà andare, a meno che una crisi veramente con le controminchie amare non permetta all’America una clamorosa ridefinizione delle sue priorità internazionali.

Ricordiamolo. E’ il cittadino Barack Obama, è uno strafigo ma non è un Supereroe.

Intanto, se permettete, mi tocco anche in un altro senso. Vorrei che i soliti cronisti la smettessero, ogni volta che si parla del nuovo presidente americano, di citare Abramo Lincoln (tié), John Fitzgerald Kennedy (tié) e Martin Luther King (tiè, tiè). Non è carino accogliere il nuovo presidente distribuendo le mortine.

Auguri Obama, in culo ai portasfiga e che la Forza sia con te. E attento al lato oscuro.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!