In quel tempo Papi disse ai suoi discepoli: “Lasciate che le vergini vengano a me”.

Ho letto una cosa inquietante, a margine dei supposti baccanali tiberini in quel di Villa Certosa con le donnine ignude e i capi di stato esteri con la bava alla bocca, ovverosia lo stile Las Figas delle relazioni pubbliche del nostro paese. Mancavano solo le fiches in omaggio per farli giocare a volontà.
Parentesi: se non c’era nulla di male nelle foto, perchè mandare Lurch a colpi di “mavalaaa” rotanti a chiederne il sequestro? E se poi un giudice volesse indagare sull’età di una Papigirl a random e venisse fuori che era minore all’epoca dei fatti o magari provvista di un clamoroso 24×17?
Il fotografo che ha paparazzato il nano e le sue 40 Biancaneve ha chiesto un milione di euro, per vendere le foto ma, benedetto uomo, perchè offrirle a Panorama, che ha subito fatto la spia a Papi? Mi ricorda i protagonisti del film dei Cohen “Burn after reading“: “Pronto, parlo con Osborne Cox?”

Digressioni a parte, la notizia inquietante è la seguente. Pare che la farfalla, tatuata su lombata o stinco o ciondoloni in oro e affini sull’affannoso petto, sia il segno distintivo delle Papigirl, ma solo di coloro che avrebbero fatto l’incontro ravvicinato del terzo tipo. Quelle proprio abducted sull’astronave della Libertà con bonus di 2000 euro a testa da spendere poi in un’unica sessione di shopping come premio, non si sa di che cosa. Forse per essere riuscite a sopportare le strimpellate di Apicella (aviotrasportato a spese dello stato, cioè dei Papiminkia) e le barzellette di Papi Tiberio per più di venti minuti senza accasciarsi al suolo? Sicuramente, chi dovesse pensare a pagamenti di altre robe di natura piccante sarebbe solo un malpensante komunista demmerda.
A pensarci bene 2000 euro sono quasi una miseria, certe cose non hanno prezzo se non hai un antiemetico a portata di mano.
Ecco, una delle papigirl avrebbe proprio un tatuaggio con farfalla e seguente motto: “S.B. l’incontro che mi ha cambiato la vita”. S. B. uhm, vediamo. Chi potrebbe mai essere S. B.? San Benedetto, quello della rondine sul tetto? Si, sicuramente. Chi ha pensato Silvio Berlusconi è uno zozzo malpensante sinistro prono a Franceschini (muahahaha!) e kommunista demmerda.
Postilla dedicata a Tremontino, il quale stasera ha detto al TG1, che “Se Silvio Berlusconi avesse usato la sua influenza internazionale (muhahaha!) nel caso Opel-Fiat, sicuramente le cose sarebbero andate diversamente”. Una assoluta genialità da mandare in orgasmo i Papiminkia. Un governo non fa un cazzo (perchè nun ci ha un euro da rischiare), il premier si perde dietro a questioni di figa, però se Marchionne ha rimediato una trombata è colpa dei comunisti.
Poveretto, il supermanager, come Angela ha preso su la cornetta e dall’altra parte Barack gli ha sussurrato con la voce da Barry White “Ciao, sono ioooo, amore miooo”, quella non ha più capito niente.

Già, si sa che è tutto un Magna Magna.

Comunicazione di servizio – Mi prendo una meritata vacanza senza computer. A mercoledì.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Annunci