La riprova che non siamo un paese normale ma un feudo medievale in ostaggio dell’uccello del suo Signore è che ci sono 1.100 poveri disgraziati morti a Sumatra ma questa è una notizia di secondo piano rialzato. La vera tragedia è che “Berlusconi è indignato.”
Non fosse bastato il tradizionale sollievo della scoperta che tra i 1.100 non vi sono i soliti turisti italiani che valgono ognuno 500 punti-indigeno in termini di valore di risonanza mediatica, dobbiamo dedicare tutta la nostra attenzione alla tragedia dell’Uomo Smascherato dalla escort Patrizia, la quale stasera andrà finalmente in video sulla RAI dopo i mesi di oscuramento minzoliniano.

Mentre giurano e spergiurano che le televisioni non contano per il successo politico, servi della gleba, valvassori e valvassini si danno da fare per ripulire tutte le magagne lasciate in giro dall’incontinente Cavaliere Smascherato. Censurano, tagliano, dicono e non dicono, ma soprattutto omettono.
E’ perchè il 69,3% degli elettori, alle ultime elezioni, ha scelto chi votare (e lo sappiamo chi ha votato) traendo informazione dai servizi dei telegiornali, che si ha paura di dare le notizie e le si addomestica a tutti i costi?

Il prode Cicchitto, indossato cappuccio e grembiulino d’ordinanza ed incaricato di impersonare lo Scajola di turno, ha elencato tutte le trasmissioni maledette che causano intolleranza al suo Signore:

“L’Infedele (ma non va in onda su La7???, nda), Ballarò, Parla con me, Annozero, Report, Che tempo che fa, In 1/2h – tutti orientati politicamente a sinistra”.

Ah, ecco, chi non è con noi è contro di noi. Ma l’affermazione più stupefacente, proprio da delirio lisergico, è quella che “Porta a Porta” è “fondamentalmente neutrale“. Mah…
E poi:

“Il fatto che ben due trasmissioni dell’azienda, Annozero e In 1/2h, si siano contese la presenza della D’Addario con la vittoria della prima, è indice non solo dell’esplosione di una faziosità politica mai prima verificatasi, ma anche di un autentico e profondo degrado”.

La D’Addario, già. L’unica che ha ammesso di fare un certo mestiere, in una folla di “sono-solo-una-ragazza-immagine-non-faccio-la-escort”. Patrizia diventa l’unica prostituta mai passata in tv, trattata da mignotta da tutti i papiminkia con il sangue in ebollizione per la paura che venga fuori non che Berlusconi è un cliente, chissenefrega, ce ne sono a migliaia, fatti suoi, ma perchè ha insinuato che Berlusconi è uno che non mantiene le promesse, uno che ha mentito ad una ragazza che gli aveva chiesto un favore, dopo essersi abbondantemente servito. E’ questo il punto.

Nel paese dove il premier si vanta “ho fatto questo, ho fatto quello” “farò questo e quel’altro” e nessuno si premura di andare a controllare se è vero; nell’Italia il cui governo va avanti a forza di autocertificazioni di efficienza, è tollerabile che si scopra che, perfino in questioni intime, più che un premier rischiamo di avere a che fare con un marinaio?
Così si rovescia il problema, come fa Libero: “Gran Bordello RAI: D’Addario da Santoro“. Sta vedere che ora l’utilizzatore finale, il puttaniere, è diventato Santoro.

Ma adesso, clap-clap, su, svegliatevi. E’ il 1° ottobre 2009, ci sono 1.100 morti a Sumatra e noi siamo il solito paese di emme.

Un anno fa su questo blog: “Coming out e falli da tergo”
Annunci