E’ un bel quesito per impegnare il weekend. Del resto il costruttore Diego Anemone è onnipresente nelle ultime cronache sul lato oscuro della casta, come colui che avrebbe traviato con malefici ed arti negromantiche tanti efficienti e probi cavalieri jedi del PDL come il Divino Bertolaso.
Attorno a questo fiore nel fango gira da settimane un vorticoso puttanaio di assegni, favori, festini, appartamenti ristrutturati, mignotte e mignotti, centri massaggi, Moniche Lewinsky abbronzate, corruzione, mazzette, agganci con il Vaticano e l’eterno aummaumma degli appalti, tutto in puro stile Prima Repubblica. In parole povere: a volte i ladri ritornano.

Ovviamente, secondo i papiminkia, tutto questo è giustificato per impedire che la sinistra torni al potere. Ah, beh!