Per rendersi conto di che razza di gente voti Berlusconi e a quale livello di sconcezza giri il loro cervellino, basta andarsi a leggere i commenti che lasciano sui loro giornaletti di riferimento. Ad esempio, ecco un florilegio di oscenità scaturite a commento della notizia dell’indagine milanese sul caso Ruby. Andato via Feltri, al Giornale, sono saltate tutte le valvole che restavano.

“mi spiace tanto per la bruttona che non ha avuto modo di far festa a casa di zio Silvio. Basta con le persecuzioni giudiziarie che provocano lo sperpero di tante risorse, soldi e tempo prezioso per risolvere casi seri. Una perla di ragazza come RUBY fa resuscitare anche i morti figuriamoci i vivi e funzionanti. Mi viene spontaneo gridare a zio Silvio: RESISTI ! RESISTI! RESISTI!”

La bruttona sarebbe la dott.ssa Ilda Boccassini. Il vivo e funzionante immagino essere, nella fervida fantasia da videocassetta porno del commentatore, il duce nano. Secondo il/la papiminkia modello base, far festa a casa di zio Silvio è un onore, riservato ovviamente alle strafighe giovani. Le altre, soprattutto le brutte, si fottano come Marchionne. Nell’Italia di Berlusconi, l’unico metro di valutazione della donna è la sua avvenenza. A proposito, chissà perché lo chiama zio, sarà un’altra ninfetta vogliosa di vedere da vicino la magica pompetta? O un nipotino di Mubarak? Questo commento raggiunge vette di comicità assoluta quando espropria addirittura il motto di Borrelli, ovvero in teoria di uno dei nemici giurati del nano. Anche il perla di ragazza riferito a Ruby non è male, ammettiamolo.
“é evidente per chiunque che Berlusconi é sotto assalto di una certa parte della magistratura (a proposito, qualcuno sa che fine ha fatto l’indagine di Montecarlo ?). Bisogna dire pero che se le va proprio a cercare. Ma vi pare che un uomo della sua eta con 5 figli e non so piu quanti nipotini debba frequentare minorenni di dubbi costumi (e pure clandestina ?), portategli in casa da un tipo come Lele Mora ? Berlusconi é sicuramente libero di frequentare chi gli pare, ma non puo avere la pretesa che frequentazioni di questo tipo appaiano rispettabili. Ma vi pare che il PdC dell’Italia debba mettersi nella condizione di dare adito a inchieste di questo tipo, strombazzate a gran voce in tutto il mondo ? Sono molto molto delusa, anzi furiosa. Forse sarebbe meglio che si mettesse da parte e lasciasse il campo a Tremonti. Troppo é troppo, tanto piu che con tutti i soldi che ha potrebbe almeno scegliersi delle compagnie piu signorili e discrete. Qui siamo proprio a un livello men che basso.”
Questo commento è interessante. Parte con la litania della persecuzione e dà due botte a Fini sul tavolo della cucina di Montecarlo, però  in fondo la signora mia si è turbata all’idea del settantatreenne in groppa alla diciassettenne, oltretutto extracomunitaria, e disapprova. Si dice addirittura furiosa e, birichina, annuncia il prossimo tradimento con il più signorile “povca puttana” Tremonti. Vatti a fidare della casalinga di Voghera.
“mi pare giunto il momento di fare una legge che dia la maggiore età a sedici anni come in altre parti del pianeta. sempre in ritardo da noi e i giudici rossi sguazzano nel torbido. vorrei proprio verificare se una ruby vi si presenta con fare adescatore come vi comportereste? e lei la colpevole ad aver circuito il presidente.”
Oh, mi sembra giusto. Non è lui che è pedofilo, è lei che è minorenne. Povero Silvio, adescato da una diciassettenne che andava per i trentacinque. Che lo ha addirittura “circuito”. Dopo la Monaca, il Circuìto di Monza. La soluzione per chi si scopa le minorenni? Abbassare la maggiore età delle stesse. Rendere la legge malleabile come il pongo, da plasmare a piacere a seconda delle esigenze del sovrano.
Se dichiariamo i neonati maggiorenni appena li si va a registrare all’anagrafe sconfiggeremo pure la piaga della pedofilia. 
“sono sgomenta,infuriata,preoccupata!!!questo non è un paese democratico ma è in mano a questi loschi figuri che si credono padrieterni e che possono cambiare la volontà di milioni di persone che hanno votato democraticamente luridi schifosi devono andare via la smettano di rovinare l’italia con i loro processi assurdi e poi dopo 20 anni la procura e via solferino(corriere della sera) sono sempre collegati come gemelli siamesi..ora basta ribelliamoci!!scusate lo sfogo, augusta”
Uno dice, oh, finalmente, questa è sgomenta all’idea che un presdelcons invece di pensare ai problemi nostri  si lasci traviare da papponi e troiette. Invece no, lei è sgomenta a causa dei giudici, definiti “luridi e schifosi”.
Però alla fine si scusa di aver parlato di ribellione. La rivoluzione non è roba per sciurette.

“Che dire, ad ognuno la propria croce, noi al Sud abbiamo la mafia, voi al Nord avete i magistrati.”

Si commenta da sola.

“Se le BR ne avessero accoppati un po’ di piu non avrebbero mica fatto male…..in fin dei conti magistrato più, magistrato meno, erano solo compagni che sbagliano. Si scherza nè.”

Il tipico umorismo berlusconiano. E se gli facessero notare che è apologia di reato, direbbe subito di essere stato frainteso.
No, questo troiaio di Italia non lo recuperiamo più. Non sarebbe buono nemmeno come compost.
Annunci