Siamo alla disperazione, allo scarafaggio che, rovesciato sulla corazza, agita disperato le zampette.
Arieccoci alla casa di Montecarlo, all’unico argomentuccio trovato dalle truppe cammellate, le Garnero e gli Starace, i TG e i giornalacci porno del Flaccido, contro il Gran Traditore.
La Procura di Roma aveva già archiviato il caso stabilendo che, di chiunque sia la proprietà della casa, non  sussistono reati nella compravendita della medesima. Già l’estate scorsa le famose carte di S. Lucia, ovvero la dichiarazione di un ministro di quel paese circa la proprietà di una società off-shore da ricondurre al cognato di Fini, dovette essere seppellita alla svelta, tanto puzzava di falso ma, non importa, l’infame la deve pagare lo stesso, ordina il nano.

Così quel gran bell’uomo Lebole di Frattini, impeccabile come un maggiordomo inglese che ti porta la colazione in camera, anzi alla Camera, è stato inviato oggi a giuringiurellare in Senato che le famose carte di S. Lucia di cui sopra sono autentiche. Autentiche perché suo cuggino gli ha detto che i tenutari del paradiso fiscale lo giurano sulla testa dei loro figli. 
Battista Frattini ha ricevuto la conferma, sempre dal governo di S. Lucia, che la casa di Montecarlo è di Tulliani. L’ha saputo tempo fa ma ha aspettato che le cose si mettessero proprio brutte per il nano per trasmetterle alla Procura. Quel gran imparziale di Schifani, in tutta fretta, ha convocato la seduta del Senato che doveva servire a chiedere le dimissioni del suo collega della Camera, accusato di imparzialità. Hanno la faccia come il flaccido.

E va bene, la casa è di Tulliani. Se quest’affermazione è vera allora è vero anche che  un paradiso fiscale come S. Lucia, che campa sulle società off-shore e solo di quello, accetta di sputtanarsi a livello planetario violando il voto di segretezza sui nomi dei reali proprietari di quelle società, rivelandoli ad un Frattini qualsiasi. Una tattica che definire suicida è poco. Come se gli gnomi svizzeri, improvvisamente impazziti, cominciassero a dare un nome a tutti i loro conti cifrati. Quanti capitali pensate rimarrebbero tra i quattro cantoni? Meno di zero. Campare solo di cioccolata e orologi non è facile.

Le prove di Frattini

A parte il fatto che, in ogni caso, se vi fosse il sospetto di un reato commesso da una di queste società con sede all’estero dovrebbe essere il Ministro della Giustizia su richiesta della magistratura a richiedere al paradiso fiscale, attraverso una rogatoria internazionale, tutti i documenti atti a rivelarne la reale proprietà, non certo un ministro degli Esteri su mandato di un presidente del consiglio per favorirlo in una faida personale che lo riguarda. Don’t cry for me Angelino non ha niente da dire su questa faccenda?

Allora, se non è un bluff da tavolo da gioco degno di Montecarlo, ma nel senso del Casinò, e fosse vero che un paradiso fiscale da oggi spiattella i segreti dei suoi clienti, allora dovremmo proprio pensar male e sospettare che qualcuno stia cominciando a comperarsi non più le puttane a vagonate ma intere isolette caraibiche.

Intanto, mentre siamo tutti ansiosi che Fini dia le dimissioni perché non si è mai visto che il cognato di un nemico di Berlusconi si comperi una casa al grezzo a Montecarlo pagandola il giusto prezzo, il padrone di Battista, accusato di prostituzione minorile e concussione, inquina le prove, fabbrica testimoni prezzolati affinché neghino il fatto che lui paga profumatamente ragazze perché si facciano toccare nelle parti intime, come un maniaco da quattro soldi. Non solo, riduce questori e prefetti al rango di sguatteri al servizio permanente delle sue puttane.

Secondo me, invece di amminchiarsi su quella scemenza della casa di Montecarlo, dovrebbe preoccuparsi del fatto che sull’inchiesta che lo coinvolge comincia a cadere la neve e si moltiplicano le minorenni coinvolte in esibizioni hard e, soprattutto che, vista la mala parata e il pericolo di affondamento, le zoccole cominciano ad abbandonare la nave. Non prima di aver dato al loro generoso benefattore del “culo flaccido”. Veline ingrate.

Annunci