Baciamo le mani

Se decine e decine di morti nelle piazze libiche non riescono a smuovere un nano leccadittatori. Mentre il mondo intero condanna, l’Italia trova un altro motivo per vergognarsi della sua politica estera da Regno di Bunga Bunga. Può far male all’ego nazionale, ma hanno ragione gli Americani a considerarci parte dell’Africa (scusandoci con gli africani).
Re Pompetta non può disturbare Gheddafi in questo momento che è impegnato a cannoneggiare i suoi concittadini. Non sia mai gliene sfugga qualcuno. Al massimo Iddu e Frattini potranno fare una lacrimuccia da caimano per Impregilo, ENI ed i loro ribassi in Borsa. Se non ce la fanno a piangere in maniera naturale useranno il vecchio trucco del cinema: glicerina. Oppure sciolina, che a Frattini è più congeniale.
Annunci