You are currently browsing the category archive for the ‘giochi linguistici’ category.

“Where is the cat?”

L’amico Giuseppe Norma, autore di fenomenali recensioni cinematografiche sul blog di Cima, firmati con lo pseudonimo Merderetti, mi ha inviato questo testo per email ed io non resisto a non riproporlo qui.

English is good for you – 3 moduli facili facili per apprendere l’inglese
Chi dice che l’inglese è facile… legga questo a voce alta….

Ci sono Tre Moduli.
1 – Modulo principianti:

Tre Streghe guardano tre orologi Swatch. Quale strega guarda quale Orologio Swatch?

In inglese:

Three witches watch three Swatch watches. Which witch watches which Swatch watch?

2 – Modulo avanzato:

Tre streghe ‘trans’ guardano I cinturini di tre orologi Swatch. Quale strega trans guarda i cinturini di quale orologio Swatch?

In inglese:

Three switched Witches watch three Swatch watches’ switches. Which switched Witch watches which Swatch watch’s switch?

3 – Modulo per masters:

Tre Streghe svedesi transessuali guardano I cinturini di tre orologi ‘Swatch’ svizzeri. Quale strega svedese transessuale guarda quale Cinturino di quale orologio ‘Swatch’ svizzero?

In inglese:

Three Swedish switched witches watch three Swiss Swatch watch’s switches. Which Swedish switched witch watches which Swiss Swatch watch’s switch?

….. fanc…, meglio ‘o napulitano !!!

Ecco, dedicato a coloro che dicono che basta mandare il figlio in Inghilterra un’estate e ti padroneggia la lingua. O che basta mettersi le cuffiette la sera prima di andare a letto.
Ma anche a coloro come me che hanno studiato per oltre vent’anni l’inglese prendendo diplomi su diplomi, corrispondendo con decine e decine di pen-pals e che, parlando con dei madrelingua, sono riusciti a passare più volte per americani. Ho provato il test di Beppe ma ho rischiato seriamente di mozzarmi da sola la lingua tra i denti.
Vi sono certi scilinguagnoli che solo chi è nato ai piedi della Statua della Libertà o del Big Ben può padroneggiare. E’ un fatto genetico, diciamolo.

Se volete veramente sperimentare il senso di impotenza che ti dà il non saper pronunciare l’inglese provate a cantare questa nota canzone country, “The Auctioneer” (il banditore d’asta).
Pare che la CIA la utilizzi come test per smascherare gli agenti stranieri infiltrati, facendogliela cantare.

http://www.youtube.com/v/fvSn0g27-t0&rel=1


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Annunci

“Where is the cat?”

L’amico Giuseppe Norma, autore di fenomenali recensioni cinematografiche sul blog di Cima, firmati con lo pseudonimo Merderetti, mi ha inviato questo testo per email ed io non resisto a non riproporlo qui.

English is good for you – 3 moduli facili facili per apprendere l’inglese
Chi dice che l’inglese è facile… legga questo a voce alta….

Ci sono Tre Moduli.
1 – Modulo principianti:

Tre Streghe guardano tre orologi Swatch. Quale strega guarda quale Orologio Swatch?

In inglese:

Three witches watch three Swatch watches. Which witch watches which Swatch watch?

2 – Modulo avanzato:

Tre streghe ‘trans’ guardano I cinturini di tre orologi Swatch. Quale strega trans guarda i cinturini di quale orologio Swatch?

In inglese:

Three switched Witches watch three Swatch watches’ switches. Which switched Witch watches which Swatch watch’s switch?

3 – Modulo per masters:

Tre Streghe svedesi transessuali guardano I cinturini di tre orologi ‘Swatch’ svizzeri. Quale strega svedese transessuale guarda quale Cinturino di quale orologio ‘Swatch’ svizzero?

In inglese:

Three Swedish switched witches watch three Swiss Swatch watch’s switches. Which Swedish switched witch watches which Swiss Swatch watch’s switch?

….. fanc…, meglio ‘o napulitano !!!

Ecco, dedicato a coloro che dicono che basta mandare il figlio in Inghilterra un’estate e ti padroneggia la lingua. O che basta mettersi le cuffiette la sera prima di andare a letto.
Ma anche a coloro come me che hanno studiato per oltre vent’anni l’inglese prendendo diplomi su diplomi, corrispondendo con decine e decine di pen-pals e che, parlando con dei madrelingua, sono riusciti a passare più volte per americani. Ho provato il test di Beppe ma ho rischiato seriamente di mozzarmi da sola la lingua tra i denti.
Vi sono certi scilinguagnoli che solo chi è nato ai piedi della Statua della Libertà o del Big Ben può padroneggiare. E’ un fatto genetico, diciamolo.

Se volete veramente sperimentare il senso di impotenza che ti dà il non saper pronunciare l’inglese provate a cantare questa nota canzone country, “The Auctioneer” (il banditore d’asta).
Pare che la CIA la utilizzi come test per smascherare gli agenti stranieri infiltrati, facendogliela cantare.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Tutti i grandi autori si cimentano con una trilogia…
Sulla politica:

Il prossimo ministro delle finanze sarà Bordon – Tax Willer
Si immola per l’ex premier – Ecce Bondi
Il capolavoro del maestro Lynch – Eraserhead, la mente di Mastella
Aumentare le tasse? – L’ultima tentazione di Visco
Playboy di centrodestra – 007, da La Russa con amore
Un paparazzo perseguita la Moratti – Fotografando Letizia
Nel salotto della Santanché – Il Salò delle vanità
L’estate di D’Alema – Il tempo delle vele
Nessuno si sforza di capirlo – Nei panni di Di Pietro

Sul calcio:

Acque agitate nello spogliatoio rossonero – Milanello violenta
Zidane in piscina – Le avventure acquatiche di Zizou
Spiavano gli arbitri? – Inter ceptor, Il guerriero della scheda (telefonica)
Strani giochi nello spogliatoio del Milan – Il Gattuso a nove code
Tornato in Brasile, è disperso in Amazzonia – Fitzronaldo
La reazione di Blatter alla vittoria dei mondiali dell’Italia – Il gelo sopra Berlino
Ma gli Inter-cettori operavano anche all’estero? – Spiando Beckham
La risposta di Moratti alla richiesta d’aumento di un giocatore – Si può fare, Figo
Hanno incastrato Moggi – Colpo al gobbo all’italiana
Tavaroli parla – Milano trema: la zebra vuole giustizia
Galliani pensa ad un nuovo attaccante – Oltre il Gilardino

Miscellanea:

Sono finiti tutti all’ospedale dopo la cena – Cuoco assassino
Dopo gli ultimi errori sugli exit poll gli toccherà emigrare – Il Piepoli migratore
Opinionisti in tv – 007, una cascata di Ilvo Diamanti
La Hilton ha proprio rotto – Paris, te scass
Lui pulisce e spazza ma il resto no – L’uomo che non cera
Un film ambientato in un laboratorio chimico – Solfato blu
Deaglio e l’11 settembre – Caso Diario
Storia di un prete molto vicino ai poveri della Lanterna – Don Camallo
Riescono sempre a pagare la rata del mutuo – Gli eroi del bonifico
Hai le mani sporche! – Non toccare la gonna bianca
Il dramma di Lapo – La roba bianca
Lapo in Egitto – La roba purpurea del Cairo
La storia di Callisto Tanzi – Il cavaliere che disfece l’impresa
Il conto del becchino – La spesa cadavere
Un film noiosissimo – La caduta degli zebedei

Sono le ultime… promesso!

Un gruppo di studenti finisce nelle grinfie di un maniaco che si nasconde in una sede dell’UDEUR – Mastel
Un paese in bancarotta – Kill PIL
Con che cosa campava la Maddalena secondo Dan Brown? – La pensione di Cristo
I calciatori sono gelosi delle loro fidanzate – Ma Kakà ti manda sola?
Storia di spionaggio all’italiana – Per un pugno di Pollari
Un povero toro prima di essere abbattuto – Maledetto il giorno che ti ho incornato.
Immobiliarista in difficoltà – Tesoro mi si sono ristretti i palazzi
Un grande avvocato – L’uomo che sussurrava i cavilli
E’ riuscita a dimagrire – La vita è snella
Un cannibale di bocca buona – Mangiare bene uomo donna
Ecco perché non si liberava – Matilda 6 stitica
La storia di un gruppo di sessantottini – Lotte prima degli esami
Circuisce la moglie altrui per arricchirsi – Il patrimonio del mio migliore amico
Giovani toscani maleducati – Le fave ignoranti
Film sdolcinato sugli amori adolescenziali – Melassa P.
La biografia di Didier Deschamps, nuovo allenatore juventino – Il gobbo di Notre Dame
Un giallo nel mondo dei web designers – Il mistero dei templates
Chi vuole eliminare le cooperative rosse? – Coop Killer
Omicidi seriali nel Medioevo – Valvassini nati
Vogliono chiudere i siti sconci – Quel che resta del porno
Rocco ad Amsterdam – Pene e tulipani
Uno sguardo disincantato al mondo del giornalismo – La stanza del Foglio
Quella frittata è andata a male – L’uovo bicentenario
La sfortuna perseguita un giapponese – La sfiga del samurai
La vita erotica di una svedese spregiudicata – Il settimo pisello
Perché quel giocatore sta sempre in panchina? – Il caso Taddei
L’infanzia di Rossella O’Hara – La balia nera
La sorella brutta di Bridget Jones – La racchia umana
Gli piacciono attempate – A letto con mi nonna
Si è comprato un nuovo fucile – Addio mia colubrina
Quei lavori di ristrutturazione dal mio vicino non finiscono mai – La casa dei 1000 colpi
La brioche la porto via – Past Away
Ma dov’è l’uscita dell’autostrada? – Il casello errante di Howl
Fantozzi torna a casa incazzato e picchia la moglie – Dalla Pina con furore
Ambiguità sessuali in famiglia – Eva mio padre
E’ andata via la luce in cucina – Cuoco cammina con me
Come tanti politici hanno fatto fortuna – Harry, ti presento Gelli
Il caso Pacciani – Indagine su un contadino al di sopra di ogni sospetto
Perché il computer non va? – Provaci ancora RAM
Il seguito di Nemo – Polp Fiction
Vita dei meccanici di F1 – I ragazzi del muletto
Giochi finanziari e scatole cinesi – Il triangolo delle permute
I fratelli Vanzina dirigono un film sulla vita di Bobo Vieri – Il ragazzo con l’orecchino da pirla

***
Va bene, ancora qualcuna:

D’Alema invita il premier spagnolo sulla sua barca – Vira, Zapatero
Promessa di un creditore – Io ti salderò
Vespa mette in imbarazzo la moglie di Rutelli – Palombelli rossa
Un fotografo diventa Papa – PapaRatzi
Gli occhiali di Charles all’asta – Eray
Licenziamenti al porto di Genova – La storia del camallo che piange
Schiamazzi di giovinastri – Buzzurri e grida
Una bella storia d’amore – Totti pazzo per Ilary
La Senna è straripata – Ultimo fango a Parigi
Saddam e Tareq Aziz rimembrano – C’eravamo tanto armati
Il riccone mi ha licenziato – Nababbo bastardo
Lady in the Water (ultimo film di Shyamalan) – Il bacio della donna in bagno
Delitti efferati nel mondo delle sfilate maschili – Belli e scannati

Ieri sera, visitando come al solito la Biblioteca di Shawshank ho letto che era partito un gioco a sfondo cinematografico sul blog “Qualcuno volò sul nido nel culo“: rieditare i titoli dei film giocando con lettere e parole, aggiungendo una mini trama esplicativa.

Questo gioco nacque anni fa da una sfida tra Roberto Benigni, Stefano Bartezzaghi e Umberto Eco, come raccontato nel libro “Sfiga all’OK Corral ed è sempre divertente.

Impossibile non partecipare all’iniziativa… ma come prevedevo il gioco mi ha preso la mano ed ecco, in esclusiva per voi, qualche mia rivisitazione.


L’ennesima vittima di un feroce serial killerLa nona morta
Un giovane dentista aspetta il primo clienteIl deserto del tartaro
Cuoco giapponese in vacanzaUn tranquillo week-end di tempura
Le avventure di un micio goloso a NapoliLa sfogliatella e il gatto
Tragedia sfiorata al reattore nucleareLe radiazioni pericolose
Corrado Guzzanti perseguitato da un suo personaggio – L’odio di Lorenzo
Il dietro le quinte di “Amici” di Maria De Filippi Cantando dietro i paraculi
Caccia al dermatologo scomparsoAlla ricerca di Nevo
Nazisti nascosti in un conventoDossier badessa
Evasione di ladruncoli da RebibbiaFuga di mezzetacche
Le storie parallele di un gruppo di politici in declinoViale del Tremonti
Un party in cantinaGiù la festa
Rocco a Parigi Il favoloso culo di Amélie
Annullata l’autopsiaNon aprite quella morta
Ogni tre pasticche un acido in regaloOmaggio allucinante
Il fascino di Zingaretti conquista anche i gayA qualcuno piace calvo
Partita a scacchi all’infernoL’arroccato del diavolo
In realtà avrebbe vinto KerryC’era una svolta in America
La magica RomaEcco l’impero dei Sensi
Mi piace spennare i polli a pokerBarando con uno sconosciuto
Le imprese di un gruppo di hackersCosì parlò Altavista
Porno acrobaticoLa foresta delle pugnette volanti
Vivo accanto ad una friggitoria cineseIl fetore dalla Cina colpisce ancora
Mi sono licenziataFuga dal capataz
Dramma della miseria, costretti a rubareLadri di cotolette
Donna rimane incinta di un alienoIl figlio verde
Trovato inedito di Steve McQueen girato ad AmsterdamGullitt
Storia di sangue e camorraIl cattivo fetente
Orrore a TorinoNon si sevizia un Chiamparino
L’incredibile storia di un messicano che un pomeriggio perse improvvisamente la vista – Il buio oltre la siesta
L’ultimo successo di Rocco – Good Night, and Good Fuck

Flickr Photos

Blog Stats

  • 85,330 hits

Categorie