You are currently browsing the category archive for the ‘gran bretagna’ category.

Giusto un altro spunto, un’ulteriore riflessione sul troiaio di questi giorni e sulle sue possibili radici internazionali, visto che non si scatena un inferno simile sulla stampa mondiale senza un qualche grado di coordinazione. Che l’attacco a Papi c’entri qualcosa con l’avventurismo berlusconiano in politica estera e con i recenti avvenimenti iraniani?

Lasciamo i poveri papiminkia nella pia illusione che il loro fucking president sia vittima solo dell’odio e dell’invidia della sinistra. Dato che la sinistra l’è morta e non rimangono che miseri ectoplasmi di un comunismo che non esiste più da decenni, questi fissati sono ormai come il bimbetto de “Il sesto senso”, vedono la gente morta.
Vagli a spiegare (come all’estero già sanno da un pezzo) che Papi agita furbescamente da sempre gli spettri del bolscevismo solo per difendere i suoi interessi, compresi quelli dalla vita in giù. Non lo capiscono e sono così contenti che vada a troie, così hanno la certezza che non è gay, l’unica cosa forse che non gli perdonerebbero (anche se non ne sono sicura).

“Almeno Berlusconi, casomai, è normale. Silvio, se riesci a trombare ancora, complimenti! Mi sembra anche giusto, non dovrai mica solo lavorare e dar retta a tutti sti minchioni!”

Consiglio la lettura degli altri commenti del sito W Berlusconi, soprattutto quelli scritti con il Bloc Maiusc.
L’house organ di riferimento del fan club papiminkia Libero, oggi titola “Siamo tutti Berlusconi“. Comprese le donne, i vecchi e i bambini. Complimenti. Un paese di puttanieri, proud to be.
Parli per sé il Vittorio, che ragiona come l’esercito dei vecchi italiani fruitori di passera a pagamento e dalla sessualità imprintata nel salottino di Madama Cesara.

Tornando alle origini internazionali del Papi under attack. Prima di tutto c’è un dato di fatto che all’estero è risaputo da decenni. Berlusconi è un personaggio impresentabile in un contesto che non sia l’osteria numero venti.
Le gaffes, le figuracce, l’inadeguatezza al ruolo che occupa. Una pena ogni volta che si presenta in società.
Non vorrei che qualche Mister M all’MI6 non avesse mandato giù il “Mister Obamaaaa!” di fronte ad un’allibita Elisabetta.
Albione la perfida che mesta per infangare il nano? Non solo. Sembra quasi una manovra a tenaglia di diversi potentati politico economici.

In parole povere, Papi potrebbe essere divenuto seriamente inviso agli interessi imperiali.
Ciò che sta emergendo in questi giorni è che Silvio Berlusconi non è adatto a fare il Presidente della Repubblica, oltretutto con poteri alla francese o ancor di più, chissà.
Noi che non lo votiamo lo sapevamo già ma si ha l’impressione che l’Impero abbia deciso che questo presidenzialismo priaspesco non s’ha da fare e allora, di concerto con i soliti congiurati da 25 luglio, ha scatenato i corpi speciali, nel senso delle escort microfonate e che nessuno ha evidentemente pensato di perquisire.
Cherchez la femme, un classico. Dietro ogni grande uomo c’è una donnina che lo fa cantare quando è prossimo all’orgasmo. Un Salon Kitty all’amatriciana, anzi allo zafferano, visto che l’utilizzatore finale è milanese.

Complotto internazionale? Perchè no? Con talpe e talponi interni? Al 100%. Genchi è uno che se ne intende.
Sono state perfino pubblicate su Google Earth foto di Villa Certosa, un luogo, ormai possiamo dirlo, inutilmente coperto da segreto di stato. Se vuole vendere la villa significa che pensa di non riuscire a bonificarla.
E poi, il fotografo che si è intrufolato nel sancta santorum delle (s)vestali del culto di Papi ha strani legami con i servizi. Coincidenze?

Quale sarebbe però, a parte il personaggio, il motivo vero dell’inimicizia imperiale, oltre le gaffes, la ricattabilità da parte della criminalità organizzata (che si sospetta sia dietro all’affare Noemi) e le amicizie pericolose con i figuri Putin e Gheddafi?

E’ un caso secondo voi che appena un mese fa il Governo abbia messo in grave difficoltà l’alleato americano con una improvvida annunciata visita a Teheran da Ahmadinejad di Frattini, poi precipitosamente annullata?

“La visita di Frattini nella Repubblica islamica non era stata presa bene negli ambienti diplomatici europei. Il Financial Times aveva sottolineato che Roma e’ il primo Paese a rompere il fronte europeo che dall’elezione di Mahmoud Ahmadinejad alla presidenza, e dall’inizio della crisi sul nucleare, ha affidato al responsabile della politica estera europea, Javier Solana, il compito di tenere ufficialmente le relazioni con il regime degli ayatollah.
Frattini, secondo il Financial Times, avrebbe voluto mantenere l’effetto “sorpresa”, annunciando la propria presenza a Teheran solo all’arrivo nella capitale iraniana. La visita non compare nell'”agenda” del ministro sul sito della Farnesina.
Negli ambienti diplomatici occidentali FT ha registrato sbigottimento per l’iniziativa di Frattini.
Il capo della Farnesina, inoltre, non avrebbe ricevuto “luce verde” da Washington e un gesto unilaterale dell’Italia avrebbe solo l’effetto di rafforzare Mahmoud Ahmadinejad a meno di un mese dalle elezioni presidenziali.
L’iniziativa iraniana -che arriva due giorni dopo l’incontro tra Barack Obama e il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, a Washington- e’ destinato a indebolire il fronte di coloro che, come il presidente americano, tentano di disinnescare la miccia di una prossima guerra tra Israele e Iran.” (AGI News)

Visti i successivi avvenimenti post elettorali a Teheran, la mezza rivoluzione che sta scoppiando, il ruolo che credo sia innegabile di una mano esterna nel gestire la protesta, non pensate che un’Italia che si mette in mezzo, prendendo iniziative proprie, rischiando di fare del casino e rovinare piani delicati non faccia tirar giù al Pentagono un bel rosario di madonne? “Tell the fucking spaghetti to do hiw own fucking business!!”

Visto però che gli italiani continuano ad esserne follemente innamorati, del loro presidente, e non ci sono scandali che tengano perchè a lui perdonano tutto, bisognerà metterli sotto tutela. Un bel TSO nazionale.
Alla fine questa squallida vicenda non farà che ribadire il nostro annoso problema di sovranità nazionale.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Annunci

Flickr Photos

Blog Stats

  • 85,283 hits

Categorie