You are currently browsing the category archive for the ‘ignoranza’ category.

Grazie, grazie di cuore, miei stolti connazionali per aver permesso che un pluripregiudicato ottenesse un potere che in nessun altro paese del mondo sarebbe stato tollerato, con le conseguenze che stiamo vedendo in questi giorni.
Diciamolo, non occorreva essere dei geni alla Da Vinci per capire, vent’anni fa, che questo disgraziato ci avrebbe usati unicamente per il suo sporco interesse e per onorare i debiti che ha fatto in tutte le peggiori fogne che ha frequentato per arricchirsi, fino ad intaccare la democrazia in questo paese. Non occorreva essere intelligenti ma voi avete rivisto in lui quel duce che vi mancava tanto. Italiani intrinsecamente fascistelli per convenienza, come lui.
Non c’era bisogno di qualche migliaia di pagine di Travaglio per smascherarlo come un buffone millantatore da non toccare nemmeno da lontano con il forcone. Bastava aver letto la biografia che al venditore aveva dedicato il compianto Giuseppe Fiori ed anche il diavolo in persona si sarebbe astenuto dal votarlo. Ma voi no, voi.

Non occorreva insomma essere particolarmente svegli per evitare di farsi ingannare da un mentitore di professione, uno che puzzava di menzogna più di un cadavere di tre giorni. Uno che avete creduto potesse tenere in giardino, invece del classico nanetto di terracotta, un capomafia senza che la Mafia potesse pretendere qualche favorino in cambio, magari in seguito, una volta raggiunto il potere.
Invece avete detto: “Proviamolo”, “E’ così ricco che farà diventare ricchi anche noi”. Imbecilli.

Sono anni che vi raccontano storie turpi sul suo passato, sul come ha fatto i soldi dal nulla, ma voi niente. “Più lo insultano e più lo ricaricano” e lo ripetete anche con orgoglio.
Il vostro ormai è un puntiglio. Lo difendete per principio, lo fareste anche se lo vedeste sodomizzare un bambino, perchè non avete il coraggio di ammettere di avere acquistato da lui il masterizzatore Blu-Ray di cartone dipinto con i mattoni dentro per 50 euro.
Il suo pugno ormai vi esce dalla bocca ma siete ancora convinti che lui non vi abbia messo le mani nelle tasche.
Maledetto popolaccio ignorante, mi fate solo rabbia e spero che dobbiate pagare salato per la scelleratezza con la quale andate a votare.
Intanto, care signore berlusconiane, che vi bagnate le mutandine pensando al cavaliere nano che vi salva dai comunisti, andatevene in pensione a 65 anni senza preparazione, così, da un giorno all’altro. E zitte. Tanto siete vecchie e a lui le vecchie fanno schifo. Tanto le ministre giovani svelte di mascella in pensione ci andranno a trent’anni con appena una legislatura sulla groppa.

Ah, l’eventuale ingenuo che crede che alle prossime elezioni lo si potrebbe sempre punire con il voto non si illuda. Se quello capisce che le elezioni le perde farà in modo che non possiate più votare. Oppure si darà da fare per taroccare le elezioni. E’ capace di tutto. Ha una pistola carica e ha tutta l’intenzione di usarla.
Voi continuate pure a guardare la televisione.

Annunci

Flickr Photos

Blog Stats

  • 85,330 hits

Categorie