You are currently browsing the category archive for the ‘ingratitudine’ category.

E brava la Rubacazzi! Dal palco dell’Opera di Vienna, ha dichiarato che quella lì che partecipava al Gran Ballo delle Debuttanti si che era bella gente ed elegante, mica come gli italiani. Grazie, eh?
Ecco dimostrato che non si è mica puttane perché la si dà via per soldi ma per una sorta di forma mentis e perché lo si nasce. Irrimediabilmente.
Perché si dà il caso che sia stato proprio grazie alla coglionaggine degli italiani ricchi, alla loro perversione per le fichette minorenni pur che siano e basta che respirino ed in specie dell’indegno presidente del consiglio incapricciatosi dei suoi labbroni pagati a peso d’oro che la Rubacazzivecchi si sia trovata per miracolo a Vienna trattata in guanti bianchi e come una regina solo per aver pagato pegno con l’ennesimo miliardario in avanzato stato di decomposizione. Ma una bottarella di vomito non le viene mai, a ‘sta necrofila? 
Ha perfino il coraggio di dare la colpa ai media del suo immeritato successo, l’immatura stronzetta,  invece di ringraziarli se non altro per i lauti guadagni che ha modo di incassare a mo’ di manna dal cielo, per puro miracolo. 
Di che si lamenta? Sembra così contenta di fare il monumento vivente al colonialismo pedofilo, di farsi portare in giro come un trofeo e pagare così tanto solo perché è quella che ha inguaiato Berlusconi.
Vista l’età media dei suoi boyfriend, questi potrebbero schiattare da un momento all’altro, magari durante. Capisco quindi che la gerontofila abbia fretta di bruciare le tappe e capitalizzare il più possibile prima di finire nel dimenticatoio dove finiscono tutte le meteore da quattro soldi, oltretutto precocemente sfiorita, dato che ciucciare roba vecchia non fa bene per niente alla pelle. Però potrebbe risparmiarci l’ingratitudine verso l’Italia che l’ha resa fenomeno e titolare di un sostanzioso conto in banca. 
E non parlate di povera minorenne e parte lesa. Ho l’impressione che questa, per un abito firmato e una comparsata nell’alta società da Cenerentola cafona, pigierebbe il bottone della guerra nucleare.
Annunci
Marchionne mi ricorda quelle mogli piccoloborghesi e attempate che, dopo essersi fatte una posizione a base di casa di proprietà, seconda casa al mare o in montagna o entrambe, pelliccetta di animale selvatico e tutti i comfort ai quali possa ambire una casalinga, grazie al marito che si è spaccato la schiena per anni con il duro lavoro e che le ha dato tutto ciò che desiderava, scappa con l’amante giovane lasciando solo due righe di spiegazione sul comò. Se ne va perchè è stufa: con il marito non si diverte più da tanto che è noioso e, a pensarci bene, non l’ha neppure mai amato.

Flickr Photos

Blog Stats

  • 85,892 hits

Categorie