You are currently browsing the category archive for the ‘monopoli’ category.

Poverino, lui non sapeva niente, “io ninti sacciu”. Ecco, se lo dicesse nella lingua di Pirandello e di Mangano, farebbe ancora più effetto. Figuriamoci se qualcosa che riguarda le televisioni non arriva a Sua Conoscenza.
E pensa che combinazione, mentre Sky è under attack, Mediaset Premium fa megaofferte vantaggiosissme per accaparrarsi clienti, magari quelli che disdiranno Sky. Siamo sicuri che l’Unto non si dedicherà anche alle parabole prossimamente e questo non è che solo l’inizio delle Guerre Satellitari?

L’IVA livellata al 20% per tutti è una direttiva europea? Commovente questo improvviso attaccamento alla bandiera blu stellata, però l’Europa in teoria ci imporrebbe anche di mandare Fedequattro sul satellite, e liberare le frequenze occupate illegalmente per assegnarle a chi le ha regolarmente acquistate, tramite concessione governativa per 12 miliardi delle vecchie lire, ovvero il signor Francesco Di Stefano di Europa 7.
Non è difficile compiere uno sforzo di immaginazione e pensare che se questo adeguamento avesse fatto in tempo a farlo Prodi, loro avrebbero gridato alla “sinistra che, invidiosa di coloro che sono abbonati ad Hot Club, attenta ai diritti degli italiani di vedere la paytv”.

Sua Impudenza ha detto che è stata una bastardata mandare “quella là”, ovvero Ilaria D’Amico a fare il proclama “contro di lui” domenica scorsa a tifosi unificati. Come osano usare le tette corazzate e i tacchi a spillo a lunga gittata contro di lui?
Già, parla quello che costrinse due anziani, Sandra e Raimondo, a turpi atti di sottomissione feticistica dal vivo ai tempi del famoso “oscuramento” delle reti Mediaset. Ben altra Iva allora, la Zanicchi, arringò le truppe Fininvest come una novella Ivita e Mike perse anche l’ultimo briciolo di pudore, dicendo che si doveva votare per Berlusconi perchè era meglio del Rovagnati.

Sua Sfacciataggine accusa Murdoch di usare il pelo di figa per tirare a sé eventuali scontenti elettori di Berlusconi ma dovrebbe sapere che chi di tetta ferisce, di tetta perisce. Speriamo solo che Veltroni non offra immediatamente alla Ilariona una candidatura per l’Europa.

E’ meglio ribadirlo. Sky non è una virginale pulzella da salvare dalle grinfie dei bravacci di Arcore. E’ una puttanona che aumenta il canone quando cazzo le pare, IVA o non IVA, senza avvertirti prima e che non dà solo le partite di calcio ma rivende a caro prezzo tutto il più vetusto ciarpame televisivo con in mezzo qualche documentario soporifero, partite di tennis dove la pubblicità è interrotta ogni tanto da due idioti che si tirano una palla e appassionanti tornei di poker. Purtroppo però non c’è altra scelta.

Quando fu introdotta la paytv, essa faceva gola a chi sappiamo e si fece in modo che non vi fossero concorrenti che disturbassero. Murdoch ha solo ereditato una situazione di privilegio e dovrebbe essere così fesso da rinunciarvi?
Murdoch è uno squalo fascista che ha sempre tirato la volata ai guerrafondai del mondo. Però non si può dimenticare che il nano è un concorrente diretto di Murdoch e il fatto di aumentargli l’IVA, con la scusa dell’Europa, è una mossa da furbone del quartierone, non da capo di governo.

La cosa migliore, per dirimere la questione tra i due vecchiacci dell’etere, non so se siete d’accordo, sarebbe un bel catfight nel fango o, in alternativa, in altra materia organica della stessa consistenza.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Annunci
Poverino, lui non sapeva niente, “io ninti sacciu”. Ecco, se lo dicesse nella lingua di Pirandello e di Mangano, farebbe ancora più effetto. Figuriamoci se qualcosa che riguarda le televisioni non arriva a Sua Conoscenza.
E pensa che combinazione, mentre Sky è under attack, Mediaset Premium fa megaofferte vantaggiosissme per accaparrarsi clienti, magari quelli che disdiranno Sky. Siamo sicuri che l’Unto non si dedicherà anche alle parabole prossimamente e questo non è che solo l’inizio delle Guerre Satellitari?

L’IVA livellata al 20% per tutti è una direttiva europea? Commovente questo improvviso attaccamento alla bandiera blu stellata, però l’Europa in teoria ci imporrebbe anche di mandare Fedequattro sul satellite, e liberare le frequenze occupate illegalmente per assegnarle a chi le ha regolarmente acquistate, tramite concessione governativa per 12 miliardi delle vecchie lire, ovvero il signor Francesco Di Stefano di Europa 7.
Non è difficile compiere uno sforzo di immaginazione e pensare che se questo adeguamento avesse fatto in tempo a farlo Prodi, loro avrebbero gridato alla “sinistra che, invidiosa di coloro che sono abbonati ad Hot Club, attenta ai diritti degli italiani di vedere la paytv”.

Sua Impudenza ha detto che è stata una bastardata mandare “quella là”, ovvero Ilaria D’Amico a fare il proclama “contro di lui” domenica scorsa a tifosi unificati. Come osano usare le tette corazzate e i tacchi a spillo a lunga gittata contro di lui?
Già, parla quello che costrinse due anziani, Sandra e Raimondo, a turpi atti di sottomissione feticistica dal vivo ai tempi del famoso “oscuramento” delle reti Mediaset. Ben altra Iva allora, la Zanicchi, arringò le truppe Fininvest come una novella Ivita e Mike perse anche l’ultimo briciolo di pudore, dicendo che si doveva votare per Berlusconi perchè era meglio del Rovagnati.

Sua Sfacciataggine accusa Murdoch di usare il pelo di figa per tirare a sé eventuali scontenti elettori di Berlusconi ma dovrebbe sapere che chi di tetta ferisce, di tetta perisce. Speriamo solo che Veltroni non offra immediatamente alla Ilariona una candidatura per l’Europa.

E’ meglio ribadirlo. Sky non è una virginale pulzella da salvare dalle grinfie dei bravacci di Arcore. E’ una puttanona che aumenta il canone quando cazzo le pare, IVA o non IVA, senza avvertirti prima e che non dà solo le partite di calcio ma rivende a caro prezzo tutto il più vetusto ciarpame televisivo con in mezzo qualche documentario soporifero, partite di tennis dove la pubblicità è interrotta ogni tanto da due idioti che si tirano una palla e appassionanti tornei di poker. Purtroppo però non c’è altra scelta.

Quando fu introdotta la paytv, essa faceva gola a chi sappiamo e si fece in modo che non vi fossero concorrenti che disturbassero. Murdoch ha solo ereditato una situazione di privilegio e dovrebbe essere così fesso da rinunciarvi?
Murdoch è uno squalo fascista che ha sempre tirato la volata ai guerrafondai del mondo. Però non si può dimenticare che il nano è un concorrente diretto di Murdoch e il fatto di aumentargli l’IVA, con la scusa dell’Europa, è una mossa da furbone del quartierone, non da capo di governo.

La cosa migliore, per dirimere la questione tra i due vecchiacci dell’etere, non so se siete d’accordo, sarebbe un bel catfight nel fango o, in alternativa, in altra materia organica della stessa consistenza.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Flickr Photos

Blog Stats

  • 85,725 hits

Categorie