You are currently browsing the category archive for the ‘noam chomsky’ category.

Siamo talmente distratti e sovrapensiero, nella vita di tutti i giorni, che le parole, le proposizioni logiche e i discorsi che arrivano a noi dai media, ci scorrono addosso come l’acqua della doccia.
Le notizie che ci vengono date, spesso vere e proprie fallacie, appaiono tali solo se ci soffermiamo ad analizzarle logicamente. Ad una prima passata veloce, qualunque proposizione può passare per vera.

La logica insegna che dire “gli italiani” è come dire “tutti gli italiani, nessuno escluso” ed è diverso da dire “alcuni italiani”. Cosa dicono i politici, parlando del consenso nei propri confronti? “Gli italiani voteranno per noi”. E’ solo un banalissimo esempio di uso distorto del linguaggio.

Siccome amo smascherare la propaganda e ho il vizio di analizzare la struttura della comunicazione, travestendomi da Noam Chomsky, farò un noiosissimo discorso sul linguaggio che si potrebbe sintetizzare con la seguente domanda:

Secondo voi, è normale che in un paese del Primo Mondo, appartenente al G8, industrializzato, patria di vagonate di scienziati e premi Nobel, in uno stato in teoria laico, i telegiornali possano fare, di fronte a milioni di telespettatori, affermazioni come queste:

“Questa sera Bruno Vespa si collegherà in diretta da Lourdes per il 150° anniversario della prima apparizione della Vergine Maria.” (TG1, 11 febbraio 2008) ?

Cosa c’è di strano? In questi termini, la proposizione afferma che non vi è alcun dubbio che un’entità di nome Vergine Maria apparve veramente in quel di Lourdes l’ 11 settembre* (ahia) del 1858 e non fu che la prima di tante apparizioni, date per certe e dimostrate. Bastava aggiungere un “presunta” prima di apparizione e il beneficio del dubbio sarebbe stato preservato.
Da agnostica, rimango nel dubbio dell’esistenza della divinità, non potendone confermare l’esistenza ma nemmeno negandola a priori come fanno gli atei.
Quella di cui sopra mi sembra un’affermazione sorprendente, che mi ricorda l’incipit del mio testo di storia di prima media, che diceva più o meno: “In sette giorni Dio creò il mondo, quindi ebbe inizio la storia dell’uomo”. Alla faccia di Darwin e di tutto il cucuzzaro scientifico.

* Su OKNOtizie un solerte amico mi fa notare che le apparizioni avvennero a partire dall’11 febbraio e non dall’11 settembre. Colpa del TG2, questa volta, che nel servizio commemorativo (notare il titolo: “150 anni fa appariva la Madonna”) ha detto proprio 11 settembre, cliccare qui per ascoltare con le proprie orecchie. Vatti a fidare del telegiornale!


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Flickr Photos

Blog Stats

  • 84,425 hits

Categorie