You are currently browsing the category archive for the ‘patacche’ category.

Ovunque vada è sempre un evento e lascia un tale segno che in Finlandia, ad esempio, ancora non si ricordano delle sue visite.
L’ultimo exploit a Sharm El Sheik. Minchia, con l’Egitto non si erano mai firmati accordi simili, tanto che uno si chiede: dov’è la fregatura?
Una roba mai vista, una conquista che nemmeno Colombo con le caravelle.
Per il gas ed il petrolio bastava forse non tirare giù Mattei con l’aeroplano e gli accordi vantaggiosissimi per l’Eni li avremmo già avuti quarant’anni fa.

C’è da stare tranquilli quando costui va per il mondo a far tutto lui. Si è visto con Gheddafi. Promesse, promesse, accordo storico ma con il leggerissimo problema dei barconi.
Mr. Faciloneria ha comunque la ricetta giusta per i migranti. Avete bisogno dell’asilo politico? Ghe pensi mi; andate nell’apposito ufficio a Tripoli, chiedete alla signorina (che sicuramente è una gran gnocca e ve la dà pure) e fate domanda. I più fortunati si aggiudicheranno anche una tessera gratuita Mediaset Premium con decoder e parabola. Peccato che, strada facendo, i disgraziati vengano intercettati dai poliziotti e trafficanti libici che ne fanno scempio in appositi lager. Ma tutto questo Alice fa finta di non saperlo.

In attesa che del nostro ci giungano altre cartoline da altri paesi conquistati a colpi di efficienza brianzola, facciamo il solito lavoro di ripulitura delle balle spaziali raccontate da iddu e i suoi giornaletti cartacei e televisivi.

Sono il più popolare del mondo“, farneticava nei giorni scorsi. ”I sondaggi che ho io mi danno il 75,1% di consensi, i sondaggi che conosco io dicono che Obama e’ al 59%: soltanto Lula (il presidente del Brasile) arriva al 64%. Quindi il mio e’ un record assoluto”.

Facciamo chiarezza grazie alla conoscenza dell’inglese e a Visti da lontano. Il sondaggio commissionato ad Harris Interactive (non di proprietà di Berlusconi) sulla popolarità dei leader mondiali ed il loro livello di gradimento presso i cittadini d’Europa e degli Stati Uniti, vede al primo posto Barack Obama con l’80% di gradimento.
Lui, il millantatore di credito, è solo al 17% (oplà!). In Europa è il leader meno popolare, la più amata è Angela Merkel. In Italia il recordman è al 38% ma solo, dicono quei comunistacci di Harris, grazie al controllo sui mezzi di informazione.
Ciapa ciapa e porta a cà.

Chissà quali sono i sondaggi che ha lui e che lui conosce. Poi non dobbiamo dare ragione a sua moglie che dice che quest’uomo non sta bene.

Grazie a Galatea per avermi ricordato quel gioiello di “Il favoloso mondo di Amélie”.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Ovunque vada è sempre un evento e lascia un tale segno che in Finlandia, ad esempio, ancora non si ricordano delle sue visite.
L’ultimo exploit a Sharm El Sheik. Minchia, con l’Egitto non si erano mai firmati accordi simili, tanto che uno si chiede: dov’è la fregatura?
Una roba mai vista, una conquista che nemmeno Colombo con le caravelle.
Per il gas ed il petrolio bastava forse non tirare giù Mattei con l’aeroplano e gli accordi vantaggiosissimi per l’Eni li avremmo già avuti quarant’anni fa.

C’è da stare tranquilli quando costui va per il mondo a far tutto lui. Si è visto con Gheddafi. Promesse, promesse, accordo storico ma con il leggerissimo problema dei barconi.
Mr. Faciloneria ha comunque la ricetta giusta per i migranti. Avete bisogno dell’asilo politico? Ghe pensi mi; andate nell’apposito ufficio a Tripoli, chiedete alla signorina (che sicuramente è una gran gnocca e ve la dà pure) e fate domanda. I più fortunati si aggiudicheranno anche una tessera gratuita Mediaset Premium con decoder e parabola. Peccato che, strada facendo, i disgraziati vengano intercettati dai poliziotti e trafficanti libici che ne fanno scempio in appositi lager. Ma tutto questo Alice fa finta di non saperlo.

In attesa che del nostro ci giungano altre cartoline da altri paesi conquistati a colpi di efficienza brianzola, facciamo il solito lavoro di ripulitura delle balle spaziali raccontate da iddu e i suoi giornaletti cartacei e televisivi.

Sono il più popolare del mondo“, farneticava nei giorni scorsi. ”I sondaggi che ho io mi danno il 75,1% di consensi, i sondaggi che conosco io dicono che Obama e’ al 59%: soltanto Lula (il presidente del Brasile) arriva al 64%. Quindi il mio e’ un record assoluto”.

Facciamo chiarezza grazie alla conoscenza dell’inglese e a Visti da lontano. Il sondaggio commissionato ad Harris Interactive (non di proprietà di Berlusconi) sulla popolarità dei leader mondiali ed il loro livello di gradimento presso i cittadini d’Europa e degli Stati Uniti, vede al primo posto Barack Obama con l’80% di gradimento.
Lui, il millantatore di credito, è solo al 17% (oplà!). In Europa è il leader meno popolare, la più amata è Angela Merkel. In Italia il recordman è al 38% ma solo, dicono quei comunistacci di Harris, grazie al controllo sui mezzi di informazione.
Ciapa ciapa e porta a cà.

Chissà quali sono i sondaggi che ha lui e che lui conosce. Poi non dobbiamo dare ragione a sua moglie che dice che quest’uomo non sta bene.

Grazie a Galatea per avermi ricordato quel gioiello di “Il favoloso mondo di Amélie”.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Flickr Photos

onlookers

Renzistein Junior

Von Trierweiler's Nymphomaniac

Eurodeliri

Altre foto

Blog Stats

  • 81,645 hits

Categorie