You are currently browsing the category archive for the ‘sud’ category.

Il nostro impareggiabile sassofonista ha perso l’ennesima occasione per evitare una figura di emme al quadrato. Dopo il pur grave avallo all’ignobile storiella della “nipote di Mubarak”, ripetuta in Parlamento per parare il deretano al nano, eccolo agitarsi come un’anguilla di Comacchio perchè Saviano in TV ha semplicemente e correttamente citato una frase dell’ideologo di riferimento della Lega. L’unico, per altro. Quel Gianfranco Miglio a cui hanno intitolato la scuola di Adro, poeri bimbi. 
Eccola qui, la frase incriminata.
L’intervista completa al verde Miglio, rilasciata al “Giornale” il 20 marzo del 1999, si trova qui (cliccate “link diretto all’articolo”) nella Rassegna stampa della Camera dei Deputati. Nell’era di Internet esistono gli archivi elettronici che non perdonano e  chi, da bastardo, non aspetta altro che di andare a spulciarli per smentire il potente che vuole negare la realtà.
Faccia un po’ come crede, ministro, ma io trovo quell’affermazione secondo la quale le mafie andrebbero costituzionalizzate ossia, mi pare di capire, legalizzate al fine di lasciare il Sud del nostro paese in pasto al crimine organizzato, esecranda ed eversiva. 
E’ una frase che denota cinismo e disprezzo razzista nei confronti delle popolazioni del Sud; espressione di una volontà che, se messa in pratica fino in fondo, toglierebbe per sempre a quella gente, i nostri connazionali,  i nostri fratelli, la cosa più importante, la speranza, e sputerebbe in faccia ai morti che hanno dato la vita per tutti noi nella lotta al crimine organizzato. E’ una frase scellerata di una gravità inaudita e che tale rimane checché ne dica il ministro dell’interno. 
Tra l’altro vi sono inchieste della magistratura ancora in corso che mirano a stabilire se, nella stagione delle stragi del ’92-’93, il famigerato presunto “patto” tra Mafia e Stato non intendesse proprio una spartizione di fatto tra Nord e Sud, con il Nord in mano al federalismo leghista e, in cambio, il Sud lasciato in pasto alle Mafie che ne avrebbero fatto una sorta di enorme paradiso fiscale, di enclave per ogni tipo di traffico illecito. Una Vietnamizzazione in piena regola del nostro paese. Forse in quest’ottica, ancora tutta da verificare, s’intende, si potrebbe capire perché Bossi, da un giorno all’altro, smise di dare del mafioso a Berlusconi e cominciò a farci bunga bunga con mucho gusto.
Non so voi ma io, da questa gente che vuole togliere la speranza a chi ha già troppo sofferto e sputare in faccia a chi la pelle l’ha lasciata per strada nel tentativo di ridarla, la speranza, ai suoi concittadini, non voglio più essere governata. 
I have a dream, ministro. Che anche lei, viste le cose che dice e che avalla, torni a suonare il sassofono. Levandosi, come si dice, dai suoi omonimi.
Annunci
Posto che domani*, probabilmente, dirà che non ha mai parlato di gabbie salariali, è possibile ancora concepire, in questo merdaio di nuovo millennio fintomoderno ma attaccato come un’ostrica al vecchio armamentario del padronato delle ferriere, un paese che gira a due velocità per regio decreto? Una sorta di apartheid economica istituzionalizzata dove il meridionale deve campà a pizza e manduline e molta aria di contorno, si deve accontentare di pochi euro di salario (tanto giù la vita costa meno) e pensare che non ha mica il riscaldamento da pagare come il povero nordista, eh!
L’istituzionalizzazione dell’ingiustizia e della ineguaglianza partorita da una mentalità così ben consolidata nella Milano da ruttare, quella cioè della zia ricca che sta ben attenta affinchè i parenti poveri non gli diventino ricchi a tradimento, così da doverli poi frequentare al club.
E’ il solito ragionamento da milanese ricco del cazzo e mi scusino gli eventuali milanesi che fanno eccezione e non la pensano come questo Re Pompetta & i suoi Legaioli ma veramente non se ne può più.
Sono cinquant’anni che sento questa menata della vita che a Sud costa meno e quindi abbassiamogli gli stipendi.
Non sarà, vai con la malignità, che al Nord abbiamo semplicemente bottegai più ladri?
Ma no, questa è una cattiveria, al Nord non esistono persone disoneste, solo immigrati cattivi che vengono a minacciare l’incorruttibilità genetica della gens padana, il loro orgoglio di avere figli come Renzo Bossi e ministri come Calderoli.

Dicono che al Nord la vita costa più che al Sud. Però, i lavoratori extracomunitari e meridionali che fanno venire su a fare il lavoro sporco, dal pulire i culi dei loro vecchi al lavoro in fabbrica e in cantiere, li vorrebbero pagare meno di quanto sarebbe necessario, visto quanto costa la vita al Nord. Una contraddizione non da poco.
Nella loro contorta testolina, le ricche zie bauscia vorrebbero una classe lavoratrice sottopagata e sottotutelata che, finite le otto ore e timbrato il cartellino, venisse teletrasportata via dalle loro casette e stradine linde e pulite da paesaggio Legoland e ricacciata magari al Sud, dove la vita costa così poco che potrebbe rimaner loro addirittura qualche centesimo di euro per le spesucce. Terrone con terrone.

Per questo pagano 11 euro l’ora il Padancop di ronda con i suoi bei piedoni e manone e lasciano carabinieri e poliziotti a fare la fame. Tanto, per la maggior parte, gratta gratta, sono tutti meridionali e possono campare con poco mentre il rondista meneghino, cazzo, la pizza margherita la paga 10 euro, mica i 6 della Romagna.
Caro testolino padano, non ti viene il dubbio che il problema stia nel pizzaiolo made in Brianza che ti sta rapinando?
Ricordi quando si passò all’euro e i tuoi amici bottegai raddoppiarono di botto i prezzi, facendo diventare la mille lire un euro? Il problema, allora, non fu identificato come sarebbe stato ovvio, negli speculatori e disonesti di tutta Italia, no. Pompetta non punì severamente i ladri come fecero altri statisti (scusate la parola forte) in Europa, ma diede la colpa all’euro. Così oggi, se al Sud guadagnano meno, non si cerca di farli crescere (la famosa crescita che vale solo per certi portafogli) ma di tenerli nel ghetto della serie B economica.

Qualunque Uomo di Stato si muoverebbe affinchè tutti i suoi concittadini, indipendentemente dalla collocazione geografica, avessero le stesse possibilità di riscatto economico e crescita nel benessere. Mi viene in mente un Obama, per esempio, che sta cercando di dare una sanità più giusta a tutti gli americani. Non solo ai newyorchesi ed escludendo i sudisti della Louisiana ma a tutti.
Invece questo ometto senza senso dello Stato, perchè come il Re Sole è convinto di essere Lui, lo Stato, riesuma un vecchio cadavere del capitalismo vintage, le gabbie, e lo spaccia come grande novità e prima spremitura del suo grande cervello di statista faso tuto mi.
Lui, che paga un pompino 1000 euro quando lo paga poco e c’è il tre per due, quei mille euro li vorrebbe dare al lavoratore perchè gli bastino per una mesata ma solo a quello del Nord. Al Sud ne basterebbero magari 700. Perchè? Perchè al Sud hanno la fortuna di non avere la middle class padana che ha così tante esigenze.

Non è tutto, amici del Sud che vi ostinate a votare un bauscia del Nord come vostro imperatore. Armato ancora una volta di vanga, questo becchino economico, dopo aver sonoramente bestemmiato Roosevelt e il New Deal, estumula la Cassa per il Mezzogiorno e cerca di rivenderla una seconda volta chiamandola Banca per il Sud. Una Banca completamente priva di infiltrazioni mafiose in un territorio ormai attaccato dal tessuto neoplastico mafioso con tanto di metastasi, suppongo?

Noi che pensiamo male ci domandiamo: una volta creata questa Cassabanca per il Mezzogiorno, che farà ‘O Sistema? Aprirà il conto corrente e ci si ficcherà con tutte le zampe, oppure si terrà fuori dagli investimenti perchè quella no, è la Banca governativa e quindi noi ci ritiriamo in buon ordine perchè siamo delinquenti e quella è roba pulita?
Anche un bambino dell’asilo e poco sveglio capirebbe subito che questo racconta balle, che ci fa o ci è.
Ovviamente si occuperà lui personalmente di pirsona anche di questa minchiata. Un motivo in più per preoccuparci.

Update * Ci ha messo un giorno in più ma è arrivata la smentita di questo joker abituato a dire sempre il contrario di ciò che pensa, tanto da finire per impapocchiarsi da solo. Questa volta si sarà accorto che, se non lo seguiva nemmeno il fedele Scajola, la cazzata doveva averla detta per forza.
Che poi, “contrattazione decentrata” sta a gabbie salariali come “utilizzatore finale” a cliente.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

Flickr Photos

Blog Stats

  • 85,243 hits

Categorie